Author Archives: nwandy

atmopc

Accordo di Partnership

11 Ago 16
nwandy
No Comments

Il giorno 20 luglio 2016 Fabio Portesan, Ceo di ATMOPC e Igor Fiammazzo, Ceo di Ce.S.In. Group, hanno siglato un accordo di partnership per ampliare l’offerta di servizi commerciali e per beneficiare di opportunità di cross marketing tra le due aziende.

Ce.S.In. Group ha di fatto sposato a pieno il progetto condividendone pienamente  la possibilità di creare un mondo migliore grazie all’ideale ecologico che è alla base di ATMOPC.

Ce.S.In. Group opera nella distribuzione e commercializzazione  di prodotti hardware e software, nella consulenza informatica sistemistica e nell’assistenza tecnica.

Ce.S.In. Group ha sviluppato in oltre 20 anni di attività un importante know how nell’ambito dell’ integrazione di sistemi ad alta tecnologia specializzata in settori quali:

– Servizi, infrastrutture e tecnologie
– Sviluppo Software
– Creazione Totem Multimediali ad hoc

Ce.S.In. Group estende le sue attività all’intero territorio nazionale con le sue due sedi di Torino, Asti, Roma, Milano ed internazionale con Madrid.

Questa Partnership segna un passo fondamentale nel percorso di espansione di ATMOPC.

Le premesse per questo cammino intrapreso insieme sono ottime e saranno piene di soddisfazione per entrambe.

www.atmopc.com – www.cesingroup.it

13614920_1052207571514341_689389511949765824_n

Nuovo Punto Vendita

09 Set 13
nwandy
No Comments

Vieni a trovarci nel nostro punto vendita in C.so Svizzera 185 Torino , Centro Piero della Francesca ! !

puntovendita

13263805_1023458331055932_7514254981668852906_n

Sistemi Self

16 Lug 13
nwandy
No Comments

Il nostro Gruppo progetta e realizza una gamma di prodotti, ampia e differenziata, in grado di rispondere alle più svariate richieste del Cliente: totem da interno, totem da esterno, stazioni informative, internet point, biglietterie elettroniche, sistemi completi per la gestione dei pagamenti. L’esperienza ed il know-how acquisito negli anni ci consente di offrire un servizio di progettazione di soluzioni personalizzate, tecnologicamente avanzate.

Scattata la stagione dello storico ritorno del Ce.S.In. CUS Torino in serie A

02 Nov 12
nwandy
No Comments

Da oltre una settimana il Ce.S.In. CUS Torino sta lavorando per preparare il suo storico ritorno in serie A, dopo 47 anni di assenza. Una quarantina di atleti si è ritrovata al centro sportivo Angelo Albonico lunedì 20 agosto agli ordini di coach Regan Sue, che guiderà la squadra per la quarta stagione di seguito, coadiuvato dal vice Alejandro Eschoyez, che allenerà anche la mischia, e da Lucas D’Angelo, che si occuperà dei trequarti. Fino a venerdì gli allenamenti si sono svolti dalle ore 18,30 alle 22,30 e sabato è stato il giorno del tradizionale “training day”, con sedute al mattino e al pomeriggio. Anche questa settimana l’attività proseguirà a Grugliasco. «Sue – spiega il direttore sportivo Salvo Lo Greco – ha voluto fin da subito giocare a carte scoperte, chiedendo a tutti coloro che vorranno fare parte del progetto una disponibilità assoluta in termini di tempo e di impegno. Durante il campionato gli allenamenti saranno dal martedì al venerdì e il sabato si terrà il team run, con la rifinitura fisica e la focalizzazione degli schemi. Ho riscontrato nel gruppo una grandissima motivazione e sono certo che ognuno darà il massimo contributo possibile alla causa». Rispetto alla rosa che ha conquistato la promozione mancano Filippo Maso, per questioni tecniche, Stefano Valsania, che è andato a studiare a Milano, Fabrizio Falasca, per impegni all’Università, Daniele Bizzotto, per motivi lavorativi e Demetrio Calluso ed Elio Giacoma, per fine attività agonistica. Non ci saranno neppure i fratelli Carlo e Antonio Febbraro, il primo per problematiche scolastico-lavorative e il secondo per aver scelto il Brasile come sede di un’esperienza lavorativa. Confermati tutti gli altri, dal capitano Francesco Narcisi al sudafricano Willem Heymans e a Lucas D’Angelo. I nomi nuovi sono al momento tre e potrebbero diventare cinque. «Abbiamo tenuto fede al nostro orientamento universitario – sottolinea Lo Greco – . Il Politecnico e l’Università, attraverso la Scuola Universitaria Interfacoltà in Scienze Motorie, rappresentano degli strumenti importanti per portare a Torino ragazzi che vogliano studiare all’interno di realtà qualificate e allo stesso tempo desiderino giocare a rugby ad alto livello. Il Progetto Agon, promosso dal CUS Torino e dal sistema universitario piemontese, ne è un chiaro esempio. Anche grazie a tutte queste risorse quest’anno ci siamo assicurati il tallonatore classe ’88 Vittorio Lo Faro, proveniente dal San Gregorio Catania di Eccellenza, e il centro Giulio Forte, nato nel 1992 e nazionale Under 20, in arrivo dall’Amatori Catania. Il primo seguirà la specializzazione in Ingegneria e il secondo frequenterà la Suism. Coetaneo di Lo Faro e anche lui futuro ingegnere è il trequarti-ala Gianmarco Baire, gran calciatore in prestito dal Capoterra». Quest’ultimo si è aggiudicato la Coppa “Dave Smith”, come miglior giocatore della compagine sarda per la stagione 2011-2012. I giochi non sono ancora chiusi. «Stiamo valutando – racconta il ds – la possibilità di ingaggiare anche un pilone siciliano di 19 anni, che è iscritto alla Suism, e un terza centro irlandese del 1990, che ha intenzione di venire a studiare Ingegneria sotto la Mole. Contiamo di definire entrambe le trattative prima della partenza per il ritiro, che avrà luogo dal 5 al 9 settembre al Villaggio Olimpico di Sestriere. Vogliamo continuare ad avere un organico composto al 75-80% da elementi nati nel vivaio e per la parte rimanente per lo più da universitari». Sono già state fissate le amichevoli, che saranno sabato 15 settembre in trasferta in casa del Recco, che milita nel girone A della serie A, domenica 23 all’Albonico contro il Parabiago di B e venerdì 28 la tradizionale sfida contro il San Mauro. Il girone B del Ce.S.In. CUS scatterà domenica 7 ottobre e curiosamente opporrà i biancoblu al CUS Padova, rivale degli ultimi playoff. «Iniziare contro un avversario che conosciamo – afferma Lo Greco – sarà per noi certamente utile. La prima classificata al termine della regular season andrà agli spareggi promozione, le ultime due retrocederanno e la nona e la decima disputeranno i playout. Il nostro obiettivo sarà una salvezza anticipata, in pratica la conquista dell’ottavo posto senza soffrire. Abbiamo tutte le possibilità di raggiungerlo e nel frattempo speriamo che, dopo la conferma dell’impegno da parte del Ce.S.In. Group, altri imprenditori apprezzino la serietà del nostro progetto e ci aiutino a fare crescere i nostri ragazzi all’insegna della palla ovale». Oltre alla prima squadra saranno allestite due Under 14, due Under 16, con l’Elite pronta a ripetere, sotto la guida di Eschoyez, la trionfale stagione scorsa, culminata nella qualificazione alla Final 8 nazionale, e due Under 20, con lo scopo dichiarato di tornare in Elite e rimanerci. Scendendo di età, il Settore Propaganda, di cui si occupa il Rugby Junior Club e che può contare sullo staff tecnico coordinato da Adriano Moro, continuerà a curare con la consueta attenzione e dedizione le categorie dall’Under 6 all’Under 12. Si tratta di un patrimonio prezioso, che rappresenta per il movimento cussino la garanzia di un serbatoio ricco di numeri e di talento, per affrontare con serenità il futuro.